"Le condizioni poste da Benny Gantz sono parole vane e il significa è chiaro: la fine della guerra e la sconfitta di Israele, il lasciare la maggior parte degli ostaggi al loro destino, Hamas intatto e la creazione di uno Stato palestinese". Così il premier israeliano Benyamin Netanyahu replica al ministro del gabinetto di guerra, Benny Gantz.

Sezione: Politica estera / Data: Sab 18 maggio 2024 alle 21:30
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print