“Le condizioni di salute in cui versa Navalny sono estremamente preoccupanti: Mosca ha il dovere di provvedere affinché gli siano garantite cure adeguate” così in una nota il sottosegretario all’Interno Ivan Scalfarotto.

“Non è tollerabile che un oppositore politico sia incarcerato a causa delle proprie idee, ma che gli sia negato un diritto primario come quello alla salute è, se possibile, ancora più grave.

L’Unione Europea e l’Occidente democratico sono e devono essere al suo fianco in questa battaglia: che in Europa il leader di un movimento di opposizione sia lasciato morire in carcere, è assolutamente inaccettabile”. Conclude Scalfarotto.

Sezione: Politica estera / Data: Mar 20 aprile 2021 alle 08:45
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print