Vladimir Putin "non è un politico ma un sanguinario mafioso, il capo di una banda criminale organizzata" che comprende "avvelenatori e assassini" ma "sono tutti solo burattini". Questo è l'attacco di Yulia Navalnaya, moglie di Alexei, che attacca il presidente russo alla Plenaria dell'Eurocamera. "Dobbiamo adottare i metodi della lotta alla criminalità. Non note diplomatiche, ma indagini, non dichiarazioni di preoccupazioni bensì una ricerca dei consociati della mafia nei vostri Paesi", evidenzia.

Per quanto riguarda le esequie di Navalny, spiega la moglie Yulia, "si svolgeranno dopodomani e non so ancora se sarà pacifico o se la polizia arresterà coloro che sono venuti a salutare Alexei".

Sezione: Politica estera / Data: Mer 28 febbraio 2024 alle 12:30
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print