I timori che fosse capitato qualcosa di brutto ad Aung San Suu Kyi si sono dissolti. La 75enne, deposta con un colpo di Stato in Birmania lo scorso 1 febbraio, è tornata a farsi vedere in pubblico, seppur in collegamento. E' accaduto durante il processo per "importazione illegale di walkie-talkie" e "per aver organizzato una protesta durante la pandemia". "Sta bene" ha detto il suo avvocato.

Sezione: Politica estera / Data: Lun 01 marzo 2021 alle 09:00
Autore: Giovanni Spinazzola
Vedi letture
Print