Open Society Foundations, il gruppo filantropico fondato dal magnate liberal George Soros, ha fatto sapere che investirà 220 milioni di dollari a favore della battaglia per la giustizia razziale, una somma enorme che sosterrà per anni l'attività di diversi gruppi afroamericani in prima linea contro il razzismo. La mossa arriva sull'onda delle proteste che hanno attraversato il Paese dopo la morte di George Floiyd a Minneapolis. Della somma, 150 milioni di dollari saranno investiti in donazioni per alcune organizzazioni, tra cui Black Voters Matter Fund e Repairers of the Breach, un gruppo fondato dal reverendo William J. Barber II della Poor People's Campaign.

I soldi finanzieranno anche altri movimenti afroamericani, come Equal Justice Initiative, fondata dall'avvocato dei diritti civili Bryan Stevenson e immortalata anche nel film "Just Mercy." Altri 70 milioni di dollari saranno utilizzati per sostenere cambiamenti della polizia e della giustizia penale, stage e formazione politica per i giovani.

Sezione: Politica estera / Data: Lun 13 luglio 2020 alle 17:40
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print