Non ci sarà nessun incontro tra il presidente turco Recep Tayyip Erdogan e il presidente americano Joe Biden. A renderlo noto lo stesso Erdogan, che conferma che sul tavolo delle cancellerie di Ankara e Mosca le divergenze rimangono e riguardano diversi fascicoli. Divergenze divenute evidenti con il conflitto in Medio Oriente. "Le nostre posizioni sono note e non abbiamo incontri in agenda. Il nostro ministro degli Esteri è volato a Washington e porterà avanti il dialogo. Il nostro auspicio è che gli Usa si attivino per porre fine alle operazioni israeliane a a Gaza e fare pressione per la pace", ha detto oggi il presidente turco. Tuttavia le relazioni tra i due Paesi sono complicate dalla lentezza con cui il parlamento turco sta procedendo alla ratifica dell'allargamento Nato alla Svezia, ma anche dalla altrettanto lenta approvazione da parte del Congresso americano della cessione dei caccia da guerra F16 ad Ankara. Una sorta di tira e molla che non facilita il dialogo tra Washington e Ankara. "Loro hanno il Congresso e noi il parlamento. Dagli Stati Uniti continuano a chiederci della Svezia, ma noi aspettiamo gli F16. Se siamo buoni alleati Nato è giusto che ognuno faccia la propria parte", ha dichiarato Erdogan

Sezione: Politica estera / Data: Ven 08 dicembre 2023 alle 12:30
Autore: Redazione Milano
vedi letture
Print