Hasan Nasrallah, capo degli Hezbollah libanesi, parlerà oggi in un discorso televisivo da una località non meglio precisata per affrontare "i recenti sviluppi". Lo ha annunciato la tv Al Manar del movimento sciita libanese filo-iraniano. Nasrallah avrebbe dovuto parlare in TV mercoledì scorso, ma le esplosioni che martedì hanno devastato Beirut, causando più di 150 morti e 5mila feriti, hanno spinto il leader sciita a rinviare il discorso. Oggi era atteso il pronunciamento della sentenza del Tribunale speciale per il Libano (Tsl) incaricato di giudicare i presunti responsabili dell'omicidio dell'ex premier libanese Rafiq Hariri a Beirut nel 2005, in un attentato in cui morirono altre 21 persone. Alla sbarra ci sono quattro imputati membri di Hezbollah. Un quinto imputato, esponente di spicco degli Hezbollah, è stato ucciso a Damasco nel 2016. Il discorso atteso mercoledì di Nasrallah avrebbe riguardato la questione del Tsl e delle recenti tensioni con Israele. Il discorso odierno sarà probabilmente incentrato sulle esplosioni di martedì e sulle accuse, rivolte da più parti a Hezbollah, di aver immagazzinato armi nel porto di Beirut, distrutto dall'esplosione.

Sezione: Politica estera / Data: Ven 07 agosto 2020 alle 11:40 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print