Ad Honiara, capitale delle Isole Salomone, disordini il giorno dopo che manifestanti hanno tentato di assaltare il parlamento chiedendo le dimissioni del primo ministro Manasseh Sogavare. Testimoni riferiscono di saccheggi. Manasseh Sogavare, premier delle Isole Salomone, ha ordinato un coprifuoco immediato in tutta la capitale. Centinaia di persone hanno marciato verso il Parlamento chiedendo le dimissioni. Hanno bruciato una vicina capanna di paglia prima di trasferirsi nella Chinatown di Honiara, incendiando una stazione di polizia e saccheggiando negozi prima che la polizia sparasse gas lacrimogeni per disperdere la folla. Secondo quanto riferito, le violenze hanno coinvolto un gruppo di manifestanti che questa settimana si sono recati a Honiara dalla vicina isola di Malaita per protestare contro la decisione di spostare le alleanze diplomatiche da Taiwan alla Cina, presa nel 2019.

Sezione: Politica estera / Data: Gio 25 novembre 2021 alle 09:20
Autore: Giovanni Spinazzola
vedi letture
Print