''Finché sarà possibile liberare ostaggi, uomini e donne, lo faremo''. Così il portavoce militare Daniel Hagari, che aggiunge: ''Il nostro obiettivo è recuperare il numero massimo possibile di ostaggi''. In base agli accordi mediati da Qatar, Usa ed Egitto, ogni giorno ulteriore di tregua va accompagnato da liberazioni parallele di ostaggi israeliani e di detenuti palestinesi. Hagari ha tuttavia ribadito che il capo di stato maggiore Herzi Halevi ha approvato nuovi piani di battaglia e che l'esercito è pronto a proseguire la guerra. 

Sezione: Politica estera / Data: Dom 26 novembre 2023 alle 20:45
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print