Secondo quanto riportato da una serie di documenti, email e dichiarazioni ottenute dal quotidianao “New York Times”, le autorità israeliane sapevano dei piani di Hamas più di un anno prima dell’attacco del 7 ottobre scorso ma avrebbero sottovalutato l'allerta a causa della complessità del progetto, impossibile da realizzare.

Il quotidiano statunitense ha ottenuto un documento integrale di 40 pagine che Israele ha denominato “Jericho Wall” in cui viene descritt l’attacco del 7 ottobre. Nel documento non è stata fissata una data, ma viene invece descritta nel dettaglio una operazione che l'obiettivo di distruggere le postazioni attorno alla Striscia di Gaza, attaccare le città e le basi militari israeliane.

Il documento include anche dettagli precisi sulle coordinate e le dimensioni delle postazioni militari e delle infrastrutture di comunicazione israeliane, oltre ad altre “informazioni sensibili”. Il quotidiano statunitense evidenzia come il documento ponga  una serie di dubbi riguardo a possibili lacune da parte dell'ntelligence israeliana che coinvolgono anche l'esecutivo guidato dal Premier Benjamin Netanhyau. 

Sezione: Politica estera / Data: Ven 01 dicembre 2023 alle 16:40
Autore: Tommaso Di Caprio
vedi letture
Print