"Le dimostrazioni pacifiche sono importanti e la libertà di espressione è di massima importanza, ma le immagini viste a Berlino sono inaccettabili": lo ha detto la vice-portavoce del governo tedesco Ulrike Demmer commentando la dimostrazione dei negazionisti del coronavirus sabato nella capitale tedesca. Ai media non può essere impedito di compiere il proprio lavoro e "i disordini" contro la polizia sono "condannati dal governo. Al corteo di sabato scorso a Berlino non solo ci sono state "gravi violazioni delle norme igieniche" ma "espressioni di disprezzo per le persone". I partecipanti devono chiedersi cosa significa manifestare accanto a persone che difendono teorie del complotto e idee di destre, ha proseguito la portavoce. "Inoltre una cosa è mettersi a rischio se stessi. Ma non è accettabile che i manifestanti non siano consapevoli della loro responsabilità verso gli altri, verso i più deboli della società, o li ignorino deliberatamente mettendone a rischio la salute e la vita" ha continuato.

Sezione: Politica estera / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 15:40
Autore: Rosa Doro
Vedi letture
Print