“L'Europa continua a essere al fronte nella guerra contro il Covid, con la ripresa dei contagi spinti dalla variante Delta, avanza l'ipotesi di dover ricorrere a una terza dose, in particolare per le categorie più fragili, e arriva la notizia dell’aumento del prezzo dei vaccini in Ue. Da notizie di stampa emerge infatti che le case farmaceutiche produttrici dei vaccini avrebbero richiesto un aumento del costo per la fornitura delle nuove dosi entro il 2023. Nonostante i forti aumenti di fatturato registrati già finora, Pfizer dovrebbe aver incrementato il prezzo di oltre il 25% e Moderna di oltre il 10%. Se fossero confermate le informazioni, saremmo in presenza di un ennesimo comportamento inaccettabile di queste multinazionali. Chiediamo che si faccia chiarezza rispetto alle nuove condizioni contrattuali richieste e auspichiamo che tutte le produzioni di questi vaccini siano realizzate in Europa”.

Così il vicepresidente del Gruppo Pd alla Camera, Piero De Luca.

Sezione: Politica estera / Data: Lun 02 agosto 2021 alle 20:10
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print