Dopo l'ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, sui controlli per chi arriva da Paesi come Francia e Malta e le misure decise dalla Germania, l'europarlamentare Giuliano Pisapia ha fatto una interrogazione alla Commissione europea chiedendo "un pacchetto di misure comuni" a tutto lo spazio Schengen per quanto riguarda i test e i controlli ai viaggiatori: "Nonostante le conclusioni del Consiglio Ue del 30 giugno e le raccomandazioni della Commissione a evitare misure scoordinate in vista di una seconda ondata - ha scritto nell'interrogazione il vicepresidente della commissione Affari Costituzionali - , molti governi nazionali si muovono in autonomia ignorando la lista dei Paesi concordata dal Consiglio Ue e applicando misure diverse e spesso incompatibili. E quindi, considerando la profonda interconnessione del trasporto aereo, i principi cardine dello spazio Schengen, e il ruolo di coordinamento" della Commissione nella gestione delle crisi sanitarie, chiede "come intenda garantire un quadro regolamentare chiaro, prevedibile e uniforme per tutti gli operatori del settore turistico e dei trasporti in Ue" e "in che modo possa assicurare l'efficacia di singole misure nazionali nel contesto di un unico spazio europeo. Ma soprattutto domanda quando proporrà un pacchetto di misure comuni in materia di test e controlli per l'accesso allo spazio Schengen".

Sezione: Politica estera / Data: Ven 14 agosto 2020 alle 15:40 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print