Boeing, Lockheed Martin e Raytheon sono tra le aziende americane finite nella lista delle sanzioni decise dalla Cina.

Le sanzioni cinesi riguardano compagnie e individui per la vendita di armi a Taiwan: lo ha annunciato il portavoce del ministero degli Esteri di Pechino, Zhao Lijian.

La decisione, ha spiegato Zhao nel corso della conferenza stampa quotidiana, è stata presa per salvaguardare gli interessi nazionali adottando quelle misure necessarie contro società e individui che hanno avuto un ruolo nella vendita di armi a Taiwan, considerata da Pechino una regione ribelle.    

Sezione: Politica estera / Data: Lun 26 ottobre 2020 alle 11:10
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print