All'indomani dell'annuncio della sua positività al Covid-19, il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, è tornato a difendere il suo approccio negazionista alla pandemia di Coronavirus, sottolineando che questo "preserva vite e posti di lavoro evitando di diffondere il panico, che porta a depressione e morte. Tutte le misure di isolamento adottate da governatori e sindaci sono sempre state volte a ritardare il contagio mentre gli ospedali si preparavano a ricevere respiratori e letti di terapia intensiva", ha affermato il leader di estrema destra, nel mirino della critica in patria e all'estero per aver minimizzato il problema Coronavirus, con il Brasile che ora è uno dei Paesi più colpiti dalla pandemia.

Sezione: Politica estera / Data: Mer 08 luglio 2020 alle 17:30
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print