In una nota del Servizio europeo per l'azione esterna, in cui si evidenzia che oggi l'Alto rappresentante, Josep Borell, ha parlato col ministro degli Esteri libanese, Charbel Wehbe, esprimendo solidarietà e condoglianze al Libano per l'esplosione di ieri a Beirut, si legge anche che: "L'Unione europea è pronta a rispondere alle esigenze più urgenti del Libano e a fornire tutta l'assistenza necessaria. A tale scopo, l'Ue ha già attivato tutti i suoi meccanismi di emergenza e sta lavorando con i suoi Stati membri per fornire sostegno il più rapidamente possibile. In una prima fase - si legge nel comunicato - l'Ue sta già rispondendo alla necessità di aiuto del Libano attraverso l'invio di squadre di ricerca e salvataggio e di assistenza medica di emergenza, anche con la Croce Rossa libanese. Il sostegno si svilupperà poi in risposta alle esigenze individuate".
Nel suo colloquio con Wahbe, Borrell ha sottolineato che "questo tragico momento per il Libano dovrebbe essere l'occasione per unire tutte le forze politiche attorno a uno sforzo nazionale per rispondere alle molte sfide che il Paese affronta".

Sezione: Politica estera / Data: Mer 05 agosto 2020 alle 22:45 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print