Riguardo all'incremento dei contagi in Veneto e alla prossima tornata di elezioni regionali nel territorio in questione, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Anna Lisa Nalin, portavoce di Più Europa nella realtà sopra citata.

Partiamo dall'incremento del numero di contagi in Veneto, la regione con più casi in aumento di tutte. Come si spiega il fenomeno?

"Di certo chi fa propaganda raccontando falsità la risolve facilmente; peccato però che poi vadano fatti i conti con la realtà. La verità è che molti veneti, sin qui molto diligenti e rispettosi delle regole, hanno piano piano iniziato a sottovalutare l'emergenza: anche solo banalmente per strada è sempre meno il numero di persone che indossa la mascherina. Bisogna tornare in fretta a rispettare quelle regole basilari: in primis in nome della salute di tutti e in secondo luogo per via del fatto che economicamente non ci possiamo permettere un secondo lockdown. Dopodichè ci sono delle motivazioni politiche".

Prego.

"Inizialmente Crisanti aveva tracciato alcune linee guida, poi pian piano non sono state più prese alla lettera. Zaia ha avuto un atteggiamento ondivago: per rincorrere i consensi un giorno diceva una cosa, un altro un altra. Adesso sostiene che i nuovi casi Covid in Veneto e in Italia siano legati al fenomeno dell'immigrazione: falso. Ci sono studi che attestano che le più elevate percentuali di contagio sono autoctoni. Inoltre, come è stato anche dimostrato da studi condotti durante il locdown, molto spesso i contagi avvengono per spostamenti di stesse persone da una regione ad un'altra, o semplicemente rientrando nel loro alveo familiare".

E in Veneto manca anche poco alle elezioni.

"La fretta di Zaia di andare al voto è allarmante: voleva già procedere a luglio... alcuni nostri esponenti nazionali stanno lavorando all'esplorazione per esaminare tutte quante le condizioni casistiche del caso, per valutare se - effettivamente - sia opportuno andare al voto o meno anche a settembre: non possiamo permetterci assembramenti in campagna elettorale, nè tantomeno presso i seggi".

Sezione: Esclusive / Data: Sab 08 agosto 2020 alle 10:30
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print