In merito alla situazione interna alla Lega in Lombardia, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Floriano Massardi, consigliere regionale del Carroccio nella regione sopra citata.

Consigliere, come vi ponete - innanzitutto come Lega - rispetto alla vicenda Berlusconi?

"La mia è una considerazione del tutto personale; il nostro indirizzo politico ovviamente lo dà Salvini e noi ci atteniamo. Sulla vicenda va fatta chiarezza: se fosse vero quanto emerso, francamente la magistratura non ne esce benissimo, così come non ne è uscita bene sulla vicenda Palamara legata a Salvini. Bisogna fare chiarezza e giustizia. Berlusconi non ha bisogno di avvocati difensori, ma non possiamo che spendere una lancia in favore di una giustizia che sia giusta per davvero".

Da lombardo e battente del territorio: teme che la gestione dell'emergenza Coronavirus da parte del tandem Fontana-Gallera possa penalizzarvi in vista della tornata di amministrative di settembre?

"Non credo. I cittadini hanno capito come sono andate realmente le cose. Le regioni amministrate dalla Lega sono state le più colpite e hanno provato a limitare i danni il più possibile. Ci ha colpiti un terremoto e abbiamo dovuto uscire dalle macerie. I prossimi mesi renderanno giustizia e si capirà che le regioni non hanno avuto nessuna responsabilità: hanno gestito al meglio una situazione del tutto eccezionale e difficilissima da contenere: ora ci è chiaro che il virus circolava in Lombardia da dicembre. Quando siamo arrivati a marzo non c'era praticamente più nulla da fare. Non dimentichiamo che la stragrande maggioranza dei rapporti commerciali con la Cina li ha la Lombardia... Ecco perchè il contagio da noi è stato più impattante".

E' stato recentemente ricoverato, fortunatamente non in gravi condizioni di salute. Cosa rappresenta per voi Umberto Bossi?

"Il nostro padre politico. Lui ci ha consentito di essere ciò che oggi siamo. Gli auguriamo tanta fortuna: speriamo che possa tornare in una condizione di salute migliore".

Sezione: Esclusive / Data: Lun 06 luglio 2020 alle 10:30
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print