Riguardo all'attualità politica, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Gavino Manca, esponente quota Pd.

Come commenta le riaperture annunciate da Draghi?

"ll presidente Draghi ha confermato, anche su questo tema, di possedere capacità di mediazione e fiducia nella responsabilità dei cittadini: due qualità fondamentali per chi amministra la cosa pubblica, soprattutto in tempi eccezionali come questi. Ora dobbiamo supportare questa scelta dando agli esercenti gli strumenti per adeguarsi e ripartire davvero: è necessario incentivare l'acquisto di attrezzature per l'esterno, sospendere i tributi per l'utilizzo del suolo pubblico insieme alla tariffa per i rifiuti. Ma anche prendere provvedimenti per riorganizzare l'attività di ristorazione garantendo, ad esempio, almeno 2 metri di distanza tra i clienti di tavoli diversi, all'interno, e almeno 1 metro all’aperto. Infine avvierei anche una riflessione sull'opportunità di spostare il coprifuoco alle 23. Le soluzioni possono essere tante: il presidente Draghi ha dimostrato di avere la flessibilità e l'intelligenza giusta per bilanciare l'interesse delle attività produttive con la tutela della salute pubblica".

Come giudica, sin qui, l’operato di Speranza?

"Quando ha accettato quel ministero, il ministro Speranza non avrebbe mai immaginato di gestire la crisi sanitaria più importante dopo la Spagnola. Una sfida da spaccare la schiena di chiunque. Ha dimostrato di essere una persona seria, equilibrata e a servizio del paese. Tra mille difficoltà è riuscito a riconvertire il sistema sanitario per affrontare un'emergenza non programmabile. Bisogna trarre una lezione fondamentale da questa situazione: i problemi si affrontano facendo gioco di squadra e senza pensare al proprio campanile. Il ministro, in questo senso, ha trovato molte resistenze, ma credo che alla fine la sua visione abbia prevalso con successo".

Sezione: Esclusive / Data: Mar 20 aprile 2021 alle 19:30
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print