In merito alle imminenti elezioni regionali in Liguria, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Manuela Gagliardi, deputata di Cambiamo!

Partiamo dalla partita elettorale in Liguria, dove correrete per riconfermarvi.

"La campagna elettorale è partita già qualche settimana fa: è un po' diversa dalle altre; è una campagna nel rispetto delle norme del distanziamento sociale e delle norme anti-Covid. In questo momento la coalizione di centrodestra è in vantaggio rispetto agli altri: il presidente Toti è ampiamente avanti. Questo ci dà la sensazione che il nostro lavoro sia stato apprezzato e che voglia essere riconfermato":

Come è collocato e articolato Cambiamo! all'interno della coalizione di centrodestra?

"All'interno della coalizione di centrodestra, per la prima volta si presenta il simbolo di Cambiamo! con Toti presidente: è un simbolo arancione, riprova del progetto portato avanti da Toti. E' un progetto che fa da collante tra partiti e società civile, perchè ci sono tanti civici che hanno accolto le nostra istanze, senza mai far parte - per un motivo o per l'altro - di partiti politici".

Su quali punti si fondano i presupposti del vostro progetto?

"E' un progetto molto importante: aver governato cinque anni significa avere una serie di cose fatte da presentare agli elettori, ma al contempo di chiedere fiducia per il futuro. I temi importanti per la Liguria sono quelli delle infrastrutture, perchè purtroppo la nostra regione per tanti anni è stata ferma al palo. Siamo una regione con i porti più importanti del nostro paese e - ovviamente - questo tema non può essere in alcun modo sottovalutato. Da qua un altro dei temi importanti: quello di una maggiore autonomia regionale. Ci sono molte materie che se fossero di competenza regionale, lungaggini e cavilli di codici degli appalti vari verrebbero ampiamente superati. Dopodichè c'è un piano di digitalizzazione già imbastito, per migliorare la qualità produttiva delle nostre imprese e per attrarre nuovi investitori".

Sezione: Esclusive / Data: Gio 13 agosto 2020 alle 17:51
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print