In merito alle dinamiche politiche torinesi nell'ambito delle elezioni che vedranno protagonista anche il capoluogo sabaudo del 2021, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Mimmo Carretta, segretario metropolitano della massima città piemontese del Partito Democratico.

Partiamo dal Piemonte, la seconda regione più colpita in Italia dall'epidemia. Come procede la vostra opposizione in regione? C'è chi sostiene che abbiate un atteggiamento più "moderato" rispetto ai vostri colleghi lombardi...

"Da qualche giorno il gruppo sta facendo ostruzionismo perchè c'è un evidente bisogno di fare chiarezza. Qui siamo di fronte ad una giunta regionale che ha compiuto errori evidenti e che ha cambiato leggi in corsa. In merito alla Commissione d'Inchiesta cercano per esempio di prendere tempo. Opposizione "moderata"? Assolutamente no. Chiediamo chiarezza nel rispetto della comunità piemontese".

Su Torino invece? C'è la possibilità di una convergenza in extremis su Appendino?

"Assolutamente no. Ci dissociamo totalmente dall'amministrazione Appendino, rispetto alla quale abbiamo fatto, stiamo facendo e continueremo a fare una forte opposizione. E' un modello totalmente antitetico rispetto a quello che abbiamo in mente noi, che abbiamo iniziato i lavori di stilatura di un'Agenda di Torino per il 2021".

Ma se il centrodestra si presenterà con un candidato forte? La contrapposizione con i 5 Stelle è talmente forte da escludere totalmente l'ipotesi di contrapporre la medesima coalizione a sostegno del Governo Conte?

"Non ci sono le condizioni. Poi: la destra presenta un candidato forte? Ne prenderemo atto. Le assicuro che anche noi non saremo da meno. L'obiettivo è lavorare su una candidatura che favorisca il convergimento tanto del centrosinistra, quanto della società civile".

E dentro al Pd? Gori si è dichiarato critico rispetto all'operato di Zingaretti.

"Normale: nel Pd ci sono tante anime; opportuno il dialogo. In ogni caso inutile fare valutazioni prima e dopo i congressi. Il Partito Democratico ha un segretario, Nicola Zingaretti, che sin qui ha operato bene".

Sezione: Esclusive / Data: Sab 27 giugno 2020 alle 10:30
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print