Riguardo all'attualità politica, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Ugo Cappellacci, esponente quota Forza Italia.

Come commenta la scelta intrapresa da Renzi?

"È un duello tra il grande sconfitto delle elezioni politiche, Matteo Renzi, e un signore, Giuseppe Conte, che mai si è presentato alle elezioni e che pensa che basti la voce stentorea per sembrare uno statista. Cinquestelle, PD e Italia Viva si dedicano alle alchimie e ai giochi di palazzo: è una riedizione caricaturale della vecchia partitocrazia senza che esistano più i partiti, almeno nella loro veste di fucina delle classi dirigenti. Italia Viva è andata alla ricerca del casus belli, alzando di giorno in giorno la posta per il suo sostegno al Governo".

Entrando più nello specifico?

"L'astensione annunciata ieri fa parte di questa tattica di vivere alla giornata, che fa leva su due timori: quello dei mestieranti della politica grillini di tornare alla vita di prima e quello del PD di essere travolto dal centrodestra. Questo non ha nulla a che fare con le preoccupazioni del popolo italiano, che vengono messe sempre in secondi piano. Ancora oggi Conte ha tenuto un comizietto di serie B ma la sua credibilità è zero. Come può essere ascoltato un signore che passa dell'alleanza con Salvini a quella con Zingaretti, da posizioni critiche verso l'Europa ad un atteggiamento servile verso Bruxelles, dall'ossequio a Trump a quello a Biden? Come può essere credibile un Governo che si è fatto passare sotto il naso la liberazione di centinaia di boss mafiosi e gli sbarchi di centinaia di clandestini mentre chiudeva in casa tutti gli italiani?".

Crede nell'ipotesi di un Conte-bis?

"Come può essere credibile chi ha tradito tutti gli impegni sui ristori, sulle mascherine, sulle terapie intensive? Possiamo capire la straordinaria situazione derivante dalla pandemia ma questa non può offuscare le menti al punto di pensare che quello di Conte sia l'unico governo possibile. Se la situazione non fosse tragica, ci sarebbe da ridere sull'uso del termine "responsabili". La vera responsabilità oggi è liberare l'Italia dall'improvvisazione, dal dilettantismo e dell'ipocrisia della nuova casta dei 5stelle e di Conte. L'alternativa a Renzi, a Conte e a Grillo c'è ed è il centrodestra che è sempre più maggioranza nel Paese. Il momento che viviamo richiede uomini e donne preparati, animati da sana tensione morale e ideale".

Sezione: Esclusive / Data: Mer 20 gennaio 2021 alle 13:30
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print