La ripartenza economica e industriale pianificata dal Governo Conte e l'attualità politica italiana: i recenti sondaggi confermano infatti la Lega in testa in pianta stabile, con tuttavia al contempo un'eventuale "lista del presidente" al 14%.

Riguardo a ciò, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Alessandro Benvenuto, deputato dell Carroccio.

Conte ha convocato gli Stati Generali dell'Economia: la vostra posizione, attenendosi alle parole di Salvini, pare netta...

"A dire il vero noi non abbiamo avuto ancora riscontri, nè rassicurazioni ufficiali: le dico solo che l'iter sul Dl Rilancio è appena iniziato; quindi tutte le nostre proposte non sono state vagliate. Dal nostro punto di vista non abbiamo alcuna garanzia. Al momento non vi è ancora alcun tipo di apertura da parte della maggioranza".

Intanto, all'interno del centrodestra, Forza Italia pare avere una posizione più aperta al dialogo con l'esecutivo rispetto a voi.

"Beh, ma Forza Italia ha da sempre questa posizione, anche su alcune politiche economiche generali: fanno parte del Partito Popolare Europeo e seguono un determinato indirizzo politico. Credo e auspico che prevalga un senso di unità generale dentro il centrodestra".

Sempre in materia centrodestra: i sondaggi vi confermano in testa, ma Meloni cresce gradualmente: state iniziato ad osservare con "cautela" l'avanzata dei vostri alleati di Fdi?

"I sondaggi ci confermano primi, per giunta in ripresa. Non mi sembra quindi che ci siano problemi. Sulla salita di Meloni non c'è alcuna preoccupazione. Anzi: il fatto che Meloni cresca significa che il paese pare apprezzare un certo tipo di indirizzo politico, molto simile al nostro tra l'altro. Per noi non c'è nessun tipo di problematica reale".

Sezione: Esclusive / Data: Mar 09 giugno 2020 alle 17:30
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print