Riguardo all'attualità politica, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Gabriele Barucco, esponente quota Forza Italia.

Come commenta il discorso del rapper Fedez e le accuse alla Rai?

"Fuori luogo. Fedez ha parlato sul palco del gay pride o al concerto del primo maggio? Nel giorno della Festa dei Lavoratori, giorno che doveva essere dedicato ai 900 mila lavoratori che da inizio pandemia sono disoccupati, alle 300 mila imprese sparite nel 2020, a chi ha speso i risparmi di una vita per non dover chiudere, a tutti quelli che hanno perso la propria vita lavorando, si è parlato di tutt’altro. Fedez ha chiaramente abusato del suo potere oltre a fregarsene dei lavoratori".

Come giudica il dibattito venutosi a creare sulla Legge Zan?

"Molto sterile, purtroppo non si è parlato di valori e principi ma c’è stata l’ennesima corsa a dire io sto con fedez o fedez ha abusato del suo spazio. È evidente che qualcosa deve essere fatto ma non è questo il modo, non servono i post su facebook e nemmeno il ddl Zan. La cultura e il buon senso non si combattono a colpi di legge ma con l’educazione e il rispetto partendo dalle famiglie, passando per la scuola e le associazioni sportive. Il tanto decantato ddl Zan non c’entra alcunché con i diritti delle persone omosessuali né con la lotta alla discriminazione (il Codice prevede già aggravanti in tal senso), ma è l’ennesimo tentativo di PD e Movimento Cinque Stelle di innalzarsi a paladini della libertà. Gli riesce male".

Sezione: Esclusive / Data: Sab 08 maggio 2021 alle 10:30
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print