E' notizia delle ultime 24 ore la discesa in campo di Ivan Scalfarotto (Italia Viva), come candidato alla presidenza della Regione Puglia.

L'attuale deputato del partito di Matteo Renzi correrà contro Michele Emiliano, espressione della coalizione di centrosinistra uscente.

Per un quadro più ponderato degli umori all'interno della cerchia intorno all'attuale governatore, la redazione di PoliticaNews.it ha intervistato in esclusiva Ernesto Abaterusso, segretario Articolo Uno Puglia.

Segretario, come avete accolto la notizia della candidatura di Scalfarotto?

"Con perplessità. Ci sembra più una regolazione di "conti personali" da parte di Matteo Renzi nei confronti di Michele Emiliano, suo legittimo oppositore ai tempi del suo governo. In ogni caso riteniamo di essere più performanti di lui e non ci spaventa la sua discesa in campo. Abbiamo lavorato bene e stiamo ultimando un programma di governo ben preciso".

Il laboratorio politico della Puglia propone uno scenario totalmente antitetico rispetto a quello nazionale: Italia Viva - e nella precisione la ministra Bellanova e Scalfarotto - correranno contro di voi e Emiliano (Pd), ma a Roma fate parte della stessa maggioranza.

"Purtroppo di politico torno a ripetere che mi sembra ci sia molto poco in questa mossa. Rispettiamo comunque la scelta di Renzi - spesso bravo a distruggere gli altri, ma in primis se stesso - e andiamo avanti per la nostra strada. Da loro ci viene detto che vogliono proporre un'alternativa al populismo, ma così facendo fanno solo un favore a Fitto e al centrodestra".

Entrando nel merito del programma quali sono invece, a giudizio di Articolo Uno, le istanze più urgenti?

"Siamo reduci da una buona amministrazione con Emiliano. Si sono poste basi importanti e vogliamo dare continuità al lavoro fatto. Penso per esempio a quello che il governo ha poi chiamato Reddito di Dignità, da noi già introdotto anni prima, con l'opposizione di Renzi. Sicuramente un rafforzamento della medicina territoriale andrà fatto, così come un sistematico rafforzamento della sanità pubblica a discapito di quella privata. Cercare di allentare la Xylella, vero e proprio cancro per la nostra agricoltura in Salento. Infine c'è il grande tema di Ilva e della salvaguardia ambientale".

E i 5 Stelle? Ad oggi ci sono i presupposti per correre insieme? Emiliano pare un profilo, almeno sulla carta, a loro congeniale...

"Lavorerò fino all'ultimo per cercare di trovare un accordo: è nel nostro totale interesse".

Sezione: Esclusive / Data: Lun 22 giugno 2020 alle 13:49
Autore: Luca Cavallero
Vedi letture
Print