Ad aprile, il tasso di inflazione annuo dell'eurozona è stato del 2,4%, invariato rispetto a marzo e in netto calo rispetto al 7% dell'anno precedente. Nell'UE, l'inflazione annua è stata del 2,6%, anche questa stabile rispetto al mese precedente, ma molto inferiore all'8,1% di un anno fa. E' il dato che emerge dal rapporto di Eurostat, che conferma come su base mensile, l'inflazione sia aumentata dello 0,6% sia nell'eurozona che nell'UE.

I tassi di inflazione annuali più bassi sono stati registrati in Lituania (0,4%), Danimarca (0,5%) e Finlandia (0,6%), mentre i più alti sono stati in Romania (6,2%), Belgio (4,9%) e Croazia (4,7%). Rispetto a marzo, l'inflazione annuale è diminuita in quindici Stati membri, rimasta stabile in quattro e aumentata in otto.

Il maggiore contributo all'inflazione annua nell'eurozona è venuto dai servizi (+1,64 punti percentuali), seguiti da alimentari, alcolici e tabacco (+0,55 punti percentuali) e beni industriali non energetici (+0,23 punti percentuali).

Sezione: Economia / Data: Ven 17 maggio 2024 alle 17:50
Autore: Tommaso Di Caprio
vedi letture
Print