La variante sudafricana 'Omicron' preoccupa il mondo. Per questo Moderna vuole sviluppare "rapidamente" una dose booster del vaccino per contrastarla. Obiettivo dichiarato in una nota da Stéphane Bancel, CEO dell'azienda: "Le mutazioni nella variante Omicron sono preoccupanti e da diversi giorni ci stiamo muovendo il più velocemente possibile per attuare la nostra strategia per affrontare questa variante. Abbiamo tre linee di difesa che stiamo portando avanti in parallelo: abbiamo già valutato un booster a dose più alta di mRNA-1273 (100 µg), in secondo luogo, stiamo già studiando due candidati booster multivalenti nella clinica che sono stati progettati per anticipare mutazioni come quelle che sono emerse nella variante Omicron e i dati sono attesi nelle prossime settimane e, terzo, stiamo rapidamente avanzando un candidato booster specifico per Omicron (mRNA-1273.529)".

Sezione: Altre Notizie / Data: Ven 26 novembre 2021 alle 23:20
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print