Ospite di Agorà, l'infettivologo Massimo Galli ha commentato la decisione di sospendere il vaccino Johnson&Johnson: "Qui non si tratta di terrorizzare nessuno - sostiene Galli, gli esami diagnostici vanno fatti e i vaccini vanno fatti. Il rapporto costi-benefici è molto favorevole ai benefici. Chiunque prenda l'auto rischia di più del vaccino". E sulle possibili riaperture, dice: "Si può aprire a maggio avendo il vaccino e la fiducia della gente. Siamo stati meno previdenti di altri paesi. Sarebbe ora di avere anche un po' di carota e non solo di bastone. Se in altri paesi l'hanno fatto, vuol dire che si può fare" le sue parole.

Sezione: Altre Notizie / Data: Gio 15 aprile 2021 alle 10:20
Autore: Simone Gioia
Vedi letture
Print