Bernie Madoff, l'architetto di una delle maggiori truffe finanziarie della storia, è morto in carcere. Lo riportano i media americani, secondo i quali Madoff sarebbe morto per cause naturali. Nel 2009 fu condannato a 150 anni per una truffa piramidale complessiva di circa 65 miliardi di dollari.

Bruciati oltre 65 miliardi di dollari - E' stata definita la maggiore truffa della storia: 65 miliardi di dollari "rubati" che ha mietuto vittime eccellenti, tra cui enti di beneficienza, e sopratuttto umiliato le autorità di vigilanza finanziaria americane. Ad architettarla Bernard Madoff, ex presidente del Nasdaq, uomo stimato e inserito nei più esclusivi club degli Stati Uniti, dal Palm Beach della Florida al club di golf Boca Ro. Proprio i suoi ricchi clienti di Palm Beach lo  descrivevano come ''l'ebreo affidabile come un buono del Tesoro''. Madoff la fece fatta franca per anni, il suo schema Ponzi (una specie di truffa piramidale che deve il nome a Carlo Ponzi, italiano emigrato che realizzò negli anni 20 una mega truffa) ha funzionato per decenni: la crisi innescata dai subprime nel 2006 lo ha però spezzato e Madoff è finito dietro le sbarre per essere poi condannato a 150 anni di carcere.

Tutti credevano in Bernie - Madoff si accattivò la fiducia della buona società ebraica americana nel corso degli anni: nato il 29 aprile 1938, Bernard ha fondato la sua prima società nel 1960 investendo 5mila dollari guadagnati facendo il bagnino in spiaggia. Madoff è poi stato presidente del Nasdaq, il listino  tecnologico, al quale è riuscito ad attirare società di primo piano quali Apple, Sun Microsystems, Google e Cisco System. La carica ricoperta gli è valsa una un'ottima reputazione e quindi una quasi incondizionata fiducia.

Sezione: Altre Notizie / Data: Mer 14 aprile 2021 alle 18:32 / Fonte: tgcom24
Autore: Politica News Redazione
Vedi letture
Print