"Abbiamo appreso con preoccupazione che dal 23 settembre alcuni operatori sanitari delle unità critiche pediatriche del Policlinico Umberto I di Roma hanno cessato il loro servizio per la dismissione dell’accordo tra il nosocomio e una società appaltatrice e rischiano ora il licenziamento” dichiara il Segretario Provinciale della UGL Salute di Roma Valerio Franceschini. “Sosteniamo da tempo – prosegue il sindacalista - la necessità della reinternalizzazione dei servizi. Chiediamo che per questi professionisti coinvolti che da molti anni lavorano nel nosocomio romano venga subito trovata una soluzione che scongiuri una devastante crisi occupazionale. A tal riguardo abbiamo chiesto un incontro urgente a cui partecipi anche la Regione Lazio. L’energia che il Presidente Zingaretti ha mostrato nella recente campagna elettorale andrebbe profusa sul territorio nel quale è ancora Governatore. Per tale motivo lui è l’Assessore alla Sanità D’Amato non possono ignorare questa emergenza. Le istituzioni devono intervenire perché tutti gli operatori sanitari vengano al più presto ricollocati” conclude Franceschini

Sezione: Altre Notizie / Data: Mer 05 ottobre 2022 alle 17:20
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print