Il presidente del Consiglio stava camminando con la sua scorta in via del Corso quando è stato avvicinato dalla giovane, che si è presentata come una sua ex studentessa e ha detto: "Dovrei togliermi mutande e reggiseno per fare foto di questo tipo”. Il premier ha subito ristabilito il distacco

“Professore, ho quasi sostenuto l’esame di diritto privato con lei a Firenze. Dovrei togliermi le mutande e il reggiseno per fare foto di questo tipo: facciamoci un selfie”. Con queste parole, una giovane ha chiesto al premier Giuseppe Conte una foto insieme. Il presidente del Consiglio ha però tenuto il distacco e ha detto alla ragazza: "Manteniamo la distanza”.

L’episodio in via del Corso

Giuseppe Conte, nel pomeriggio di giovedì 2 luglio, in una pausa ha fatto una passeggiata in via del Corso a Roma, accompagnato dalla sua scorta. È stato fermato più volte da cittadini incuriositi. Poi quando mancavano pochi metri a Palazzo Chigi, è stato fermato da una ragazza, senza mascherina e con un cappello a larghe tese. Dopo essersi presentata come una sua ex studentessa, la ragazza ha aggiunto "dovrei togliermi mutande e reggiseno per fare foto di questo tipo. Facciamoci un selfie” e ha provato a stringersi al premier. Che si è subito distanziato a foto scattata dicendole "Manteniamo la distanza”.

Sezione: Altre Notizie / Data: Dom 05 luglio 2020 alle 08:10 / Fonte: skytg24
Autore: Politica News Redazione
Vedi letture
Print