"Meglio aspettare il vaccino nuovo, aggiornato alle varianti circolanti, farlo ora con i prodotti che abbiamo non serve". Un ragionamento che il virologo Fabrizio Pregliasco stigmatizza e che arriverebbe anche come "suggerimento" da "alcuni medici di famiglia". Parlando all'Adnkronos Salute, il docente UniMi e direttore sanitario dell'Irccs Galeazzi di Milano 'bacchetta' i fautori di questo tipo di "narrazione sbagliata" che finisce per 'tirare il freno a mano' alle quarte dosi fortemente raccomandate a over 80 e fragili. Il secondo booster non decolla, i dati lo confermano settimana dopo settimana, e invece "l'esecuzione della quarta dose di vaccino anti-Covid per le fasce alle quali viene offerta è assolutamente fondamentale", conferma l'esperto. Ancora di più in questa ondate estiva arrivata a sorpresa, che oltre ai contagi sta facendo risalire anche i ricoveri. "Il vaccino oggi disponibile serve eccome - assicura Pregliasco - Comunque si base su un virus ancora in grado di rilanciare la risposta immunitaria, specie quella delle cellule T della memoria, determinando un rinforzo della protezione complessiva" da Sars-CoV-2, anche nelle sottovarianti Omicron 4 e 5.

Sezione: Altre Notizie / Data: Sab 02 luglio 2022 alle 14:15
Autore: Christian Pravatà / Twitter: @Christianpravat
vedi letture
Print