Renzo Piano, architetto genovese e senatore a vita, prende la parola durante l'inaugurazione del nuovo ponte di Genova: "Questo ponte è figlio di una tragedia, di un lutto, e le tragedie non si possono dimenticare, si elaborano, si metabolizzano, ma non si dimenticano. Qui in questo posto, due anni, fa ci siamo tutti smarriti nello sgomento della tragedia e qui oggi ci ritroviamo anche per un'altra ragione, ossia per ringraziare chi ha costruito questo ponte, con competenza, con rapidità ma senza fretta. Io ho contribuito con un'idea, l'idea di un ponte che attraversa piano piano, in silenzio, la valle, quasi chiedendo permesso, un ponte che sembra una nave bianca ormeggiata nella valle. Nella costruzione di questo ponte è uscita la più bella parte del nostro Paese, è stato il cantiere più bello che abbia mai visto in vita mia, straordinario".

Sezione: Altre Notizie / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 19:10
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print