“Siamo soddisfatti che il Governo abbia accolto l’ordine del giorno a mia prima firma riguardante la proroga fino al prossimo 30 aprile delle misure a tutela dei lavoratori fragili. Misure essenziali per consentire a chi è più a rischio in caso di contagio da Covid19 di lavorare in smartworking o di godere di assenze dal servizio parificato a ricovero ospedaliero, in termini retributivi e contributivi”. 

Lo dichiara la deputata di Italia Viva Lisa Noja, capogruppo in Commissione Affari Sociali, che spiega “Con il nostro ordine del giorno abbiamo anche ottenuto l’impegno dell’esecutivo a chiarire finalmente in via definitiva che tali assenze sono escluse dal periodo di comporto. Ora ci aspettiamo che, nel primo provvedimento utile, questi impegni si trasformino in norme. Abbiamo il dovere di dare certezza ai tanti lavoratori fragili che, da mesi, vivono la paura quotidiana del contagio”, conclude.

Sezione: Altre Notizie / Data: Mer 24 febbraio 2021 alle 09:50
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print