Renzi ha intitolato il suo ultimo libro "La mossa del cavallo", facendo riferimento al cavallo nel gioco degli scacchi, il pezzo che muove in modo meno lineare, scavalcando gli altri. Probabilmente lo ha fatto in omaggio al suo trasformismo. Contento lui... Io invece preferisco l'alfiere, l'unico pezzo della scacchiera che non cambia mai il colore su cui è schierato.
Visioni diametralmente opposte: voi quale preferite?

Sezione: Altre Notizie / Data: Ven 19 giugno 2020 alle 22:16
Autore: Politica News Redazione
Vedi letture
Print