“Negli anni, si è scritto e detto di tutto sulla tormentata Fi-Pi-Li - afferma Elena Meini, Consigliere regionale della Lega - ed ora, ovviamente, anche il Presidente Giani non si poteva esimere nel dare la sua “ricetta magica” per risolvere, come d’incanto, tutte le criticità. In primis ecco la creazione di un’apposita Spa che dovrebbe gestire l’arteria; temiamo fortemente che tale nuova società si possa rapidamente trasformare nel solito carrozzone che assorbe denaro pubblico(quindi quello dei cittadini) senza trovare soluzioni concrete e definitive alle annose problematiche(ma perché non pensare veramente ad una continua ed efficiente manutenzione della superstrada?). Poi si passa alla ventilata realizzazione della terza corsia(con che tempistiche?) e poi si propone l’introduzione di un pedaggio per gli autotrasportatori, creando comprensibili malumori fra la categoria, anch’essa penalizzata dalla pandemia. Insomma - sottolinea la rappresentante della Lega - l’ennesima criticità ha, guarda caso ad inizio mandato, scatenato la fantasia del Presidente che punta a riaprire la carreggiata in due mesi. A questo punto - conclude il Consigliere - memorizzeremo le affermazioni di Giani e vedremo come proseguirà il cronoprogramma; non ce ne voglia il Governatore, ma, visti i disastrosi precedenti sul tema, noi preferiamo fare come San Tommaso…”

Sezione: Altre Notizie / Data: Gio 14 gennaio 2021 alle 20:45
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print