Joshua Wong "condanna con forza l'arresto gli Jimmy Lai", il magnate dell'editoria del campo pro democrazia di Hong Kong, eseguito questa mattina dalla polizia con le accuse di violazione della nuova legge sulla sicurezza nazionale. In vari tweet dedicati alla vicenda, Wong, uno dei volti più noti tra gli attivisti democratici, ha anche postato alcune immagini delle perquisizioni fatte a Next Digital ed Apple Daily, testata del gruppo del tycoon, dicendo che "questa è la fine della libertà di stampa e il giorno più buio per i giornalisti. Potete immaginare le redazioni di New York Times e Guardian andare incontro a qualcosa di simile?".

Sezione: Altre Notizie / Data: Lun 10 agosto 2020 alle 10:10 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print