"Porto quotidianamente nel cuore, con dolore, la sofferenza delle popolazioni in Palestina e in Israele dovuta alle ostilità in corso". Lo afferma Papa Francesco in conclusione dell'Angelus. "Le migliaia di morti, di feriti, di sfollati, le immani distruzioni, causano dolore con conseguenze tremende suoi piccoli e gli indifesi che vedono compromesso il loro futuro", aggiunge.

Sezione: Altre Notizie / Data: Dom 03 marzo 2024 alle 13:15
Autore: Veronica Mandalà / Twitter: @very_mandi
vedi letture
Print