lo ha detto il primario infettivologo dell'ospedale Sacco di Milano, nel corso di “Timeline”. “La possibilità di avere una risposta pronta, rapida, ci dà una notevole spinta per cercare di limitare il problema nei contesti delle scuole, che continuo a sostenere sono ambiti dove l'infezione, soprattutto questa data dalle nuove varianti, dalla variante inglese, non può che circolare”, ha spiegato

Sezione: Altre Notizie / Data: Mer 21 aprile 2021 alle 17:10
Autore: Alessandra Stefanelli
Vedi letture
Print