Roma, 7 apr. - "La Lega è da sempre e convintamente vicina ai comuni italiani, soprattutto a quelli più piccoli. Cinquemilacinquecento realtà del nostro Paese che rappresentano il 70% dei quasi ottomila comuni italiani, i cui sindaci amministrano più di dieci milioni di cittadini e ben oltre il 54% del territorio nazionale e a cui lo Stato deve inviare un segnale di vicinanza e di sostegno. Sono questi i comuni che ora rischiano di rimanere senza amministratori, sempre meno motivati e sempre più oberati. È a loro che l'azione della Lega si indirizza: loro e le comunità che amministrano vanno sostenute anche con concrete riforme. Grazie ad emendamenti della Lega, abbiamo introdotto nel "decreto elezioni” la modifica al quorum di validità delle elezioni quando a presentarsi è una sola lista: ora sarà ridotto dal 50% al 40% e verranno esclusi dal calcolo gli elettori iscritti all’AIRE, che sono numerosi in molte realtà, soprattutto montane, e che di fatto, essendo impossibilitati a votare in presenza, compromettono la validità delle elezioni e il conseguentemente commissariamento del comune".

Così il senatore della Lega Luigi Augussori, capogruppo in commissione Affari Costituzionali a Palazzo Madama, in dichiarazione di voto sul ddl di conversione recante disposizioni urgenti per il differimento di consultazioni elettorali per l'anno 2021.

Sezione: Altre Notizie / Data: Gio 08 aprile 2021 alle 06:50
Autore: Redazione PN
Vedi letture
Print