In una nota, Vincenza Labriola, deputata di Forza Italia, scrive: "La denatalità in Italia è oramai strutturale, da anni si parla del problema ma nessuno finora lo ha mai affrontato come fosse una priorità. Il nostro paese non ha ancora un welfare in grado di supportare le famiglie italiane e questo certo non aiuta chi ha in mente di fare un figlio. Per invertire la rotta c'è bisogno di mettere in campo misure non più rinviabili come ad esempio l'iva agevolata su alcuni prodotti per l'infanzia, come il latte, alimenti per bambini quali omogeneizzati e pappe, ma anche per biberon, carrozzine, pannolini, seggioloni, sui quali
c'è iva ordinaria.  Nei principali paesi europei, più all'avanguardia del nostro, è invece applicata, da tempo, l'aliquota agevolata, consentendo anche, in diversi casi, di detrarre le spese sostenute dalle tasse. In un periodo di crisi come quello che sta attraversando l'Italia quella dell'Iva agevolata e delle
detrazioni fiscale sarebbe un primo passo in avanti per pensare di supportare chi vuole mettere al mondo un figlio. Oltre a questo, c'è la questione degli asili che deve essere affrontata con urgenza. Ce ne sono pochi e le rette sono spesso molto alte, addirittura proibitive in alcuni casi. Occorre ragionare anche su questo perché senza scelte forti non è neanche ipotizzabile pensare ad un miglioramento della situazione. Per questo motivo presenterò una proposta di legge che prevede l'abbassamento dell'aliquota per i prodotti di prima necessità per l'infanzia. La famiglia deve tornare ad essere al centro dell'azione di governo, non possiamo più permetterci di sorvolare su questo tema".

Sezione: Altre Notizie / Data: Lun 13 luglio 2020 alle 20:30
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print