"Rispondo alla collega senatrice Cirinnà che accusa il gruppo di Italia Viva al Senato di voler affossare la legge contro le discriminazioni omotransfobiche: mi meraviglio sempre di come i politici siano spesso più bravi a fare gli influencer che i legislatori.  E' facilissimo dire: approviamo la legge così com'è in tempi rapidi, la realtà è però un'altra e la Cirinnà , come chiunque gridi allo scandalo per il tavolo di mediazione politica che abbiamo proposto, sanno benissimo che con il muro contro muro la legge non sarà mai approvata. La politica ha il dovere della mediazione, magari meno gridata, ma che porta a risultati concreti: a chi vuole davvero questa legge dico di impegnarsi per trovare un'intesa. Molti di quelli che gridano “alla lotta” sanno bene che il ddl tra emendamenti e voti segreti non passerà mai. Far bocciare la legge in aula o andar sotto su un voto segreto non servirebbe a nessuno, soprattutto a chi attende una norma giusta. Italia Viva vuole che sia approvata la legge, alla collega Cirinnà che stimo molto e con cui abbiamo lavorato insieme all’approvazione del ddl sulle unioni civili  voluto dal governo Renzi, non può bastare dire che si è impegnata ma non ce l’ha fatta", così in una nota il senatore di Italia Viva Giuseppe Luigi Cucca.

Sezione: Altre Notizie / Data: Lun 07 giugno 2021 alle 20:20
Autore: Redazione PN
vedi letture
Print