"Chiediamo al Cts indicazioni più chiare e al governo di riconsiderare l’impianto dei provvedimenti".

Sono le parole del presidente dell'Emilia Romagna e della conferenza delle regioni, Stefano Bonaccini. al Corriere della Sera.

"Le persone sono esauste - prosegue. Il continuo entrare e uscire da zone colorate, senza che si riesca a piegare la curva in maniera strutturale, non aiuta. Ci sono attività economiche che non sanno cosa accadrà il giorno dopo, altre chiuse da troppi mesi. Occorre cambiare schema. Al governo chiediamo un confronto sulla revisione dei parametri e delle misure, per dare maggiori certezze a cittadini e imprese e rendere più efficace l’azione di contrasto al virus - sottolinea. Draghi ha convocato il Cdm e sembra andare verso un portavoce unico del Comitato tecnico-scientifico, credo sia la strada giusta. In ogni caso noi proponiamo una tempistica diversa per esame dei dati, ordinanze, decorrenze. Non deve più succedere che si prendano decisioni all’ultimo minuto" conclude.

Sezione: Altre Notizie / Data: Lun 22 febbraio 2021 alle 10:00
Autore: Simone Gioia
Vedi letture
Print