E' stato sospeso il processo davanti alla Sezione disciplinare del Csm a carico del parlamentare di Italia Viva, Cosimo Ferri, per la vicenda della riunione all'hotel Champagne sulle nomine ai vertici delle procure intercettata tramite il trojan inserito nel cellulare di Luca Palamara, indagato dalla procura di Perugia. Accogliendo una delle istanze di Ferri ,lo stesso tribunale delle toghe ha disposto la trasmissione degli atti alle Sezioni Unite della Cassazione perché si pronuncino sull'istanza di ricusazione presentata nei confronti di due giudici disciplinari, entrambi componenti laici, Stefano Cavanna ( Lega) e Michele Cerabona ( Forza Italia).

Sezione: Altre Notizie / Data: Lun 03 agosto 2020 alle 12:10 / Fonte: Ansa
Autore: Roberto Tortora
Vedi letture
Print