Sono almeno 10 i manifestanti rimasti feriti oggi durante gli scontri e le proteste nella capitale libanese, cominciate dopo la violentissima esplosione che ha raso al suolo l'area del porto di Beirut e danneggiato gravemente tutta la città. 

Nel centro di Beirut oggi, nella Piazza dei Martiri, un corteo di manifestanti tentava di dirigersi verso la sede del Parlamento ma è stato fermato da alcuni reparti dell'esercito, mobilitati dalle autorità per tenere a bada le proteste. I manifestanti hanno lanciato pietre contro i reparti dell'esercito, che hanno risposto prontamente. 

I militari hanno aperto il fuoco, sparando gas lacrimogeni e pallottole di gomma per disperdere la gente in rivolta. 

I manifestanti gridavano "Rivolta! Rivolta!"

A constatare la situazione un inviato sul posto dell'agenzia Ansa.
            
 

Sezione: Altre Notizie / Data: Sab 08 agosto 2020 alle 17:15
Autore: Camilla Galvan
Vedi letture
Print